Una lezione proveniente dal Bhutan


Sono trascorsi circa 40 anni quando il piccolo stato del Bhutan introdusse il concetto del Gross National Happiness (F.I.L.) da affiancare all’indicatore classico e tradizionale del Prodotto Interno Lordo cercando così di migliorare realmente le condizioni degli abitanti bhutanesi e non solo,tradizionalmente ed economicamente parlando, numericamente. L’ultima statistica,in questo piccolo stato nel cuore dell’Asia, ci mostra come la F.I.L.  sia pari a 0.743 in una scala da 0 a 1 dove i singoli fattori di calcolo  vengono alla fine  sommati tra di loro. L’Europa, in questa scelta, si è mossa e si sta muovendo lentamente dopo una timida ed insicura apertura nel 2009 da parte della Commissione Stiglitz.  Chiaro esempio dove il buon senso è prevalso.

Licenza Creative Commons

Articolo pubblicato con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate 4.0 Internazionale.

Annunci

3 pensieri su “Una lezione proveniente dal Bhutan

  1. Pingback: Il problema della Sindrome economica di Stoccolma | Frammenti di Utopia

  2. Pingback: L’apocalisse del lavoro | Frammenti di Utopia

  3. Pingback: Per una nuova Bretton Woods | Frammenti di Utopia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...